Ruchè di Castagnole La Tradizione 2017 Montalbera

Cantina: Montalbera
Regione: Italia, Piemonte
Uvaggio: 100% Ruchè di Castagnole
Denominazione: Ruchè di Castagnole DOCG
Annata: 2017
Capacità: 0,750 L
Gradazione: 14,0% vol.
Gambero Rosso
( 2017 )
Duemilavini AIS
/
Veronelli
/
Luca Maroni
94/100
( 2015 )
Espresso
/
8,90 € 9,90 €
Non Disponibile
-10%
Il Ruché di Castagnole Monferrato è un autoctono raro del Piemonte. Viene prodotto in una ristretta area del Monferrato Astigiano, in soli sette comuni con al centro Castagnole Monferrato che si distingue tra tutti per le sue colline vocate ai raggi solari. Terreni calcarei, asciutti che rendono il territorio ottimale per la coltivazione di questo prezioso autoctono.Non si hanno notizie certe sull'origine di questo nome (Ruché), le ipotesi maggiormente accreditate voglion che sia arrivato in Piemonte in periodo Medioevale, importato dalla Francia da Monaci che lo impiantarono nelle terre attorno ad un monastero oggi scomparso, un luogo sacro, dedicato a San Rocco. Alcuni ritengono che il nome derivi da roncet, una degenerazione infettiva che in tempi passati attaccò i vitigni della zona e di fronte alla quale il Ruché si dimostrò particolarmente resistente. Altri riconducono la derivazione al termine piemontese roche, zone arroccate e difficili da lavorare.


Caratteristiche:
Colore rosso rubino con riflessi violacei in gioventù, tendente al granato con l'affinamento. Fresco e polposo con sentori floreali tipici della rosa canina e viola. Armonico, di corpo e struttura.

Vinificazione:
tradizionale in rosso, con permanenza di oltre 10-12 giorni delle vinacce a contatto con il mosto

Affinamento:
maturazione in vasche di acciaio inox e successivamente in bottiglia per almeno 3 mesi. Longevità da 3 a 5 anni.
Maggiori Informazioni
Cantina Montalbera
Paese Italia
Regione Piemonte
Tipologia Vino Rosso
Denominazione Ruchè di Castagnole DOCG
Annata 2017
Uvaggio Percentuale 100% Ruchè di Castagnole
Uvaggio Ruchè di Castagnole
Volume 0,750 L
Gradazione 14,0% vol.
Guida Luca Maroni 94 Punti
Anno valutazione Maroni 2015
Guida Gambero rosso 3 bicchieri rossi
Anno valutazione Gambero 2017
Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Ruchè di Castagnole La Tradizione
Il tuo voto
In un territorio compreso fra i comuni di Grana, Castagnole Monferrato e Montemagno nasce l'azienda Agricola Montalbera circa all'inizio del ventesimo secolo nel "già" Monferrato terra dalle grandi speranze e promesse. Risalire alle origini del nome ancora oggi non è facile, ma, quasi certamente, si riferisce alle caratteristiche del paesaggio alberato e alle dolci colline che circondano la tenuta. Verso la metà degli anni ottanta, la famiglia Morando, titolare dell'azienda, adotta una politica di espansione non ancora ultimata, con l'acquisizione di terreni confinanti e l'impianto diretto di nuovi vigneti, prevalentemente a Ruchè. Attualmente la Montalbera è, per quanto riguarda la fase tecnologica con cui produce i suoi vini, tra le aziende più avanzate a livello internazionale per interpretare saggiamente il "frutto" che la terra annualmente dona, rispettando le tradizioni millenarie del territorio. Il risultato di questa crescita permette di affermare che circa il 55% del Ruchè di Castagnole Monferrato e circa il 12% del Grignolino d'Asti "prodotto al mondo" "sgorga" dalle cantine Montalbera di Castagnole Monferrato.

Oggi la Montalbera è costituita da due cantine, la prima a Castagnole Monferrato ( Monferrato ) di CENTOTRENTA ettari in un unico appezzamento riconosciuta per la produzione del "Principe Rosso del Monferrato" l'autoctono Ruchè, la seconda a Castiglione Tinella (Langa), regione San Carlo, terra natale del capostipite di famiglia il Sig. Enrico Riccardo, di QUINDICI ettari in un unico appezzamento a Moscato d'Asti.

Realtà alquanto rara nel panorama piemontese nel dividersi tra Monferrato e Langa.