Morellino di Scansano 2016 Barbi

Cantina: Barbi
Regione: Italia, Toscana
Uvaggio: 85% Sangiovese e 15% Merlot
Denominazione: Morellino di Scansano DOCG
Annata: 2016
Capacità: 0,750 L
Gradazione: 13,5% vol.
Gambero Rosso
( 2010 )
Duemilavini AIS
( 2009 )
Veronelli
/
Luca Maroni
/
Espresso
/
11,30 €
Il Morellino di Scansano sta riscuotendo un successo sempre più ampio a carattere internazionale. e un vino Docg che si ottiene in quella fascia collinare della Provincia di Grosseto tra i fiumi Ombrone ed Albegna, situata nei comuni di Scansano, Manciano, Magliano in Toscana, Grosseto, Campagnatico, Semproniano e Roccalbegna.
Parlando di Morellino di Scansano occorre fare delle distinzioni in base alle tipologie di vino prodotte, alle caratteristiche delle uve di partenza, al tipo di fermentazione e modalità di affinamento del vino. Sintetizzando possiamo avere due tipi di Morellino di scansano: Morellino di Scansano di annata e Morellino di Scansano da affinamento.


Caratteristiche:
Vino rosso rubino delicato con riflessi porpora. L'aroma di ciliegia, ribes e melograno con sentori di mirto ed erbe aromatiche. Il gusto caldo, vibrante e con un finale fresco.

Vinificazione:
A temperatura controllata in acciaio Inox

Affinamento:
Passaggio in barrique per parte del vino
Maggiori Informazioni
Cantina Barbi
Paese Italia
Regione Toscana
Tipologia Vino Rosso
Denominazione Morellino di Scansano DOCG
Annata 2016
Uvaggio Percentuale 85% Sangiovese e 15% Merlot
Uvaggio Sangiovese
Volume 0,750 L
Gradazione 13,5% vol.
Guida 2000 vini AIS 3 grappoli
Anno valutazione AIS 2009
Guida Gambero rosso 1 bicchiere nero
Anno valutazione Gambero 2010
Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Morellino di Scansano
Il tuo voto
Nel 1790 la famiglia Colombini acquista la Fattoria dei Barbi. Comincia così una storia di successi nella viticultura. I vini sono ottimi e nel 1892 si arriva al primo importante riconoscimento: una medaglia d'argento del Ministero dell'Agricoltura. Sarà solamente il primo di una lunga serie di riconoscimenti ottenuti sia in Italia che all'estero. Nel 2007 i vini dei Barbi raggiungono le vette delle classifiche internazionali con il Brunello Riserva e il Brunello Vigna del Fiore. L'azienda è oggi condotta da Stefano Cinelli Colombini, discendente dell'antica casata, custode delle antiche tradizioni e insieme promotore di grandi innovazioni tecnologiche.